venerdì 20 giugno 2014

Piante di pezza

E a chi altri poteva venire in mente di immaginare e poi anche di realizzare delle piante di fico d’india dalla forma uguale alle opunzie di campagna ma con le pale di stoffa, chiamate dall’autore “piante di pezza”, se non a un siciliano doc come Elio Chiarenza nato alle pendici dell'Etna e appassionato di opunzie che, insieme a ibischi e plumerie, colleziona da anni nel terrazzo e nel giardino di casa? Meno ovvio è invece che Elio non sia un vivaista e nemmeno un tappezziere ma che di mestiere faccia il medico di famiglia e che solo per hobby e passione realizzi per ogni sua creazione un piccolo miracolo di forme in equilibrio e di armonia di colore.
La prima volta che ho visto le sue “piante di pezza” è stato all’Orto Botanico di Catania nel corso del tradizionale incontro sulle succulente che si svolge ogni anno in primavera. Sono oggetti d’arredo che a prima vista ti sembrano piante vere, le cui pale per gioco d’artista siano state rivestite di pezze di stoffa . Io ci ho creduto alla segreta presenza, in ogni vaso, di un’anima vegetale, tanto la composizione aveva un aspetto naturale, ma è bastato toccare le pale per capire che è tutto un lavoro di taglio e cucito di chi ha saputo interpretare, modellando la stoffa, la morbidezza che la pala nasconde sotto le spine.

Come gli sarà venuta l’ispirazione e come sarà riuscito a conciliare la vena artistica con il lavoro?
“Ho cominciato per gioco, anni fa, io che da una vita colleziono cactaceae che mi riempiono l’ambulatorio, la casa, il giardino, creando un'opunzia di pezza per il mio studio medico che ha suscitato molta curiosità ed interesse tra i miei pazienti. Ho cucito personalmente a macchina la stoffa delle singole pale come mi aveva insegnato da piccolo mia nonna anche se ora che ho più richieste mi faccio aiutare da una brava sarta; le maggiori difficoltà le ho incontrate nella scelta del materiale con cui riempire le pale; sono, infatti, passato dall’ovatta, al macinato di gomma piuma, alla gomma piuma di varie densità ed infine ad una schiuma sintetica che ora sparo con una pistola all’interno della pala; mi piace, poi, scegliere con cura i tessuti provando i diversi accostamenti e studiando le forme per dare ad ogni mia creazione la giusta singolarità. Oggi sono in molti che chiedono le mie piante di pezza; alcuni miei esemplari sono esposti in negozi a Taormina o in un albergo all’isola d’ Elba, e ne ho cinque in un ristorante di Roma”.

Le creazioni di Elio sono molto gradevoli ed ad ogni occasione botanica cui hanno partecipato hanno suscitano curiosità ed interesse; ogni stagione ha i suoi tessuti e i suoi abbinamenti di colore e dunque non resta che attendere gli incontri verdi del prossimo autunno per vedere quali “piante di pezza” Elio avrà preparato per la sua nuova collezione.

Potete contattare Elio al seguente numero di telefono: 330527098

 

9 commenti:

  1. belle, molto, queste piante di pezza! complimenti!

    RispondiElimina
  2. Bellissime...ma sono in vendita?

    RispondiElimina
  3. Certo che si! Li produce Elio Chiarenza e sono in vendita in molti negozi qui a Catania, Taormina e dintorni. Se hai un profilo FB puoi contattarlo da li. Saluti!

    RispondiElimina
  4. a catania dove le trovo?!!
    grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho chiesto ad Elio un recapito ufficiale che pubblicherò

      Elimina
  5. Veramente molto belle, vorrei comprarne una o più,attualmente sono a Noto, e mi sposto con l'aereo.Come potrei avere la possibilità di averle a Roma, città' ove risiedo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che la cosa migliore da fare sia contattare direttamente Elio Chiarenza al suo numero di telefonino riportato in calce al post.

      Elimina
  6. Gent.le sig. Carenza, sarei interessata a vedere (e comprare) alcune sue piante. Dove è possibile trovarle? Da qualche parte ho letto al mercatino di Monti. E' lì tutte le domeniche?
    La ringrazio
    gg

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Può contattare Elio al numero di telefono: 330527098. Saluti

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...