Filo diretto con il lettore

A gentile richiesta....

COMUNICATO DI SERVIZIO PER Antonia Minnici: HO BISOGNO DI UN INDIRIZZO PERSONALE VALIDO PER RIUSCIRE A RISPONDERE PRIVATAMENTE

Molti di noi, utenti del web, non siamo propensi a lasciare commenti sui blog che pure ci piacciono e visitiamo. Per chi volesse contattarmi senza comparire pubblicamente inauguro un nuova pagina del blog chiamata “Filo diretto con il lettore “; una specie di “sportello botanico” dove, chi lo vorrà, potrà richiedere approfondimenti di post già pubblicati; foto di specie mediterranee; post dedicati; quesiti di tecnica agricola; problematiche fitopatologiche; notizie su aree naturalistiche di interesse botanico presenti in Sicilia; indirizzi, siti web, vivai o qualunque altro quesito riterrete utile sottopormi. Vi risponderò celermente e, se non saprò farlo con le mie forze, chiederò ad esperti che vi potranno dare delucidazioni in merito.
a presto, allora
Email: Scrivi il modulo e invia   (senza dimenticare di inserire il proprio indirizzo e mail per avere risposta)

9 commenti:

  1. ciao, premetto che sono una principiante in fatto di giardinaggio e ho da poco acquistato una casa con annesso giardino di 600 mqdi forma rettangolare a Gela zona assolata, poco piovosa e ventosa.il sole nasce da un lato e tramonta dall'altro lato del giardino dotato di una piccola cisterna di acqua pluviale.vorrei realizzare un piccolo orto e frutteto da un lato e una zona per piante grasse(che io adoro) e il resto prato.alcuni vivaisti mi hanno consigliato l'eugenia come pianta per la recinzione laterale altri il cipressino marino o l'eburnum.io sono indecisa cosa devo fare?grazie per il suo aiuto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto recentemente presso un vivaio del ragusano una siepe sempreverde fatta di carrubo (Ceratonia siliqua); incredibile come una pianta che siamo soliti vedere come un grande albero possa adattarsi, con successo, ad una funzione così diversa com’è appunto la realizzazione di una bassa siepe divisoria. Se mi scriverai utilizzando il modulo qui sopra potrò inviarti via e-mail la relativa foto.

      Elimina
    2. Della tua lettera ne ho fatto un post: http://www.verdeinsiemeweb.com/2013/04/una-siepe-di-carrubo-per-il-caldo-sole.html

      Elimina
  2. vi segnalo i libri di www.maestri di giardino.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il contributo, conosco bene la collana e nel blog ne ho parlato in occasione dell'uscita del libro di Ester Cappadonna:Ritorno a Valverde(http://www.verdeinsiemeweb.com/2013/04/ritorno-valverde-invito-alla-lettura.html).Titoli sempre interessanti scritti da professionisti del verde che hanno fatto tesoro delle esperienze di vita attinenti il loro lavoro.

      Elimina
  3. scrivo con fiducia poiché finora non ho trovato soddisfazione e precisione: vorrei piantare al centro di uno spazio di 30m. per 20m un albero che abbia le seguenti caratteristiche: sempreverde, di altezza 15-20m, chioma ad ombrello poiché serve per ripararsi dagli sguardi dal palazzo di fronte e per ombra alle auto, robusto e resistente per il clima di Roma, a rapida crescita e che vada d'accordo con alberi di agrumi già presenti esiste? Le radici non dovrebbero costituire un problema poiché la distanza dai muri di recinzione sarà di circa 7-8 m.
    Per favore, confido nella vostro preparazione poiché sinora ho ricevuto risposte che non tenevano conto di tutte le esigenze elencate.

    RispondiElimina
  4. e dov'è la risposta al quesito che ho postato stamattina? no, non mi dire che è un'altra bufala...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non è una bufala, semplicemente mi sono presa un giorno di vacanza ed ho letto la posta stasera. Nella nottata consulterò le mie fonti e domani mattina spero di riuscire a trovare una soluzione. A presto!

      Elimina
    2. La richiesta da lei fatta non è usuale: tutti ricercano infatti alberi poco ingombranti, lillipuziani per i piccoli spazi che oramai costituiscono nelle città moderne le pertinenze verdi delle case; quindi la sua richiesta di un grande albero sempreverde fa correre la fantasia se non vi fossero altri parametri da soddisfare un poco antitetici con i precedenti: rapida crescita ad esempio; per raggiungere grandi dimensioni ci vuole tempo (si parla sempre di anni) a meno che non si scelgano in vivaio esemplari che già in vaso o in piena terra qualche anno della loro vita lo hanno passato. La Phitolacca, ad esempio ha crescita rapida, è di grandi dimensioni ma, ahimè è specie spogliante. Pensando e ripensando ho optato per due specie: Ficus retusa alias Ficus microcarpa e Magnolia grandiflora; entrambe le specie sono sempreverdi, hanno chioma espansa ad ombrello, sono rustiche e resistenti. Il Ficus ha un inconveniente: i suoi frutticini quando sono maturi cascano al suolo e creano un tappeto molliccio che si appiccica sotto le scarpe; la magnolia ha dalla sua la fioritura, che non guasta, anche se viene descritta a crescita non molto rapida. Rimane il problema degli agrumi che sotto altre piante non si trovano bene: potranno convivere per un poco, poi o il grande albero o loro. Per un consiglio più mirato, poi, alla situazione climatica di Roma mi sentirei di consigliarle di consultare Antimo Palumbo esperto di alberi romani, che gestisce un blog e una pagina FB attinente il tema.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...